QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 16°20° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 20 settembre 2019

Politica martedì 10 febbraio 2015 ore 13:24

Pd: "Livorno e Pisa possono crescere insieme"

I segretari provinciali del Partito Democratico Bacci e Nocchi con la riforma Delrio c'è "il rischio che la 'provincia' assuma un ruolo secondario"



LIVORNO — "L'assetto istituzionale ridisegnato dalla riforma Delrio impone un profondo ripensamento delle politiche territoriali: di fronte a città metropolitane dotate di strumenti forti, tarati su scala nazionale e internazionale, il rischio che la 'provincia' assuma un ruolo secondario sullo scenario regionale può essere scongiurato solamente con nuove politiche di area vasta". A sostenerlo sono Lorenzo Bacci, segretario del PD di Livorno e Francesco Nocchi, segretario del PD di Pisa.
Una politica comune tra i due territori anche in vista delle elezioni regionali ed i due annunciano che nelle prossime settimane ci sarà un incontro delle segreterie: "ci coordineremo per affrontare insieme i passaggi amministrativi strategici per il nostro territorio".

I due esponenti del Partito Democratico illustrano che "le ricerche Irpet dimostrano che tra Pisa e Livorno, c'è già una fortissima connessione e noi sappiamo bene che solo pensando insieme il futuro dei nostri territori riusciremo a una forte reagire alla crisi e darci nuove prospettive di sviluppo".
Bacci e Nocchi pensano "ad una comune pianificazione strategica per le aree livornesi e pisane, partendo dalle funzioni che i nuovi statuti delle province dovranno prevedere: un unico sistema dei poli tecnologici della Costa, in cui far crescere nuove imprese e sviluppare ricerca". "Servono infrastrutture all'altezza delle necessità di questi tempi è dei nostri cittadini, con veri collegamenti ferroviari e la risoluzione definitiva del tema della Tirrenica - aggiungono - infrastrutture e servizi da integrare, serve quindi un sistema aeroportuale regionale all'altezza della possibilità di far volare in Toscana i 12 milioni di passeggeri di cui parlano gli studi e un sistema portuale al passo con i tempi: perciò definiremo una posizione comune su Darsena Europa e la possibilità che si affermi a Livorno un solido turismo croceristico".

Secondo Bacci e Nocchi "gli investimenti sulle infrastrutture potrebbero far ulteriormente crescere il turismo: Pisa, Livorno e Lucca debbono integrare maggiormente l'offerta culturale e turistica, sviluppando a pieno le potenzialità che ci sono".

"La nostra zona è determinante per lo sviluppo della nostra Regione - concludono vogliamo per questo lavorare insieme per offrire a partire dalla elaborazione del programma per le prossime elezioni regionali il nostro contributo". 



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità