QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 12° 
Domani -1°10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 19 dicembre 2018

Attualità lunedì 08 ottobre 2018 ore 15:45

Nuovi bus per Collesalvetti, Cecina e Rosignano

L'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli ha inaugurato tre nuovi bus extraurbani per il territorio livornese



LIVORNO — Tre nuovi autobus della flotta extraurbana di CT Nord sono stati inaugurati oggi a Livorno dall'assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli. Acquistati con il cofinanziamento della Regione Toscana e destinati alle zone di Collesalvetti, Cecina e Rosignano, portano così a 125 il numero di nuovi bus entrati in servizio. Fanno seguito al nuovo bus extraurbano inaugurato a Pomarance e ai due nuovi mezzi entrati in servizo ad Aulla.

I bus acquistati da CT Nord sono 5 Iveco Crossway da 12 metri e 1 Iveco Crossway da 10 metri: si tratta di mezzi di ultima generazione che contribuiranno allo svecchiamento del parco mezzi in circolazione e miglioreranno la qualità del servizio, con il risultato di un minor stress e maggior comfort per chi guida e per chi viaggia.

"L'inaugurazione di oggi - ha detto l'assessore Ceccarelli - è frutto del contratto ponte sottoscritto con le aziende, che ha validità di 2 anni, e del cofinanziamento che la Regione mette a disposizione per il rinnovo dei mezzi. In questi 2 anni arriveranno circa 400 autobus nuovi, in attesa di sapere chi è vincitore della gara, che poi ne dovrà fornire altri 2100. Credo che questa sia una risposta di qualificazione del trasporto pubblico importante, perché mezzi nuovi significano maggior comfort e sicurezza e una maggiore possibilità di controllo rispetto all'evasione. 

Si giustifica così anche quell'adeguamento tariffario che abbiamo dovuto produrre per sostenere, appunto, questi investimenti, e che, nel contempo, serve per rispettare il rapporto del 35% tra costi del servizio e ricavi. Vorrei ricordare, infatti, che la regione ogni anno investe 550 milioni, 110 dei quali dal bilancio regionale, per far viaggiare bus e treni in Toscana. Dai titoli di viaggio arrivano il 35% di questo importo. Se scendiamo sotto a questo rapporto veniamo penalizzati di circa 40 milioni, e questo non ce lo possiamo permettere." 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca