Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:59 METEO:CECINA15°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 14 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Cronaca lunedì 05 ottobre 2020 ore 10:00

Gasperini denuncia, "Sono stato aggredito"

Lorenzo Gasperini

Il consigliere provinciale della Lega e consigliere comunale a Cecina ha riferito di una aggressione subita. Solidarietà trasversale



LIVORNO — Il consigliere provinciale della Lega Lorenzo Gasperini ha riferito di essere stato aggredito la scorsa notte:

"Questa notte intorno alle 3 sono stato aggredito fisicamente da un soggetto della sinistra cecinese", ha raccontato Gasperini riferendo i fatti e aggiungendo che l'aggressore avrebbe affermato che "Tito faceva bene ad uccidere e infoibare quelli come te".

"Quest'ultimo ha poi proseguito con parole ingiuriose e diffamatorie verso delle ragazze presenti e sbigottite dal violento episodio.

È intervenuta l'Arma dei Carabinieri, dopodiché lo stesso soggetto mi ha minacciato di fare una brutta fine, come se in Provincia di Livorno lo Stato fosse impotente rispetto alla violenza organizzata.

Sempre la stessa figura mi aveva aggredito ad un gazebo mesi fa, portato via con un intervento della Polizia di Stato presente sul fatto", ha raccontato ancora Gasperini.

"Da anni subisco i tentativi di intimidazione e la violenza di questo soggetto, adesso i miei legali chiederanno celerità alla Procura, al Tribunale e al Questore per gli interventi dovuti per garantire la mia incolumità fisica e la piena libertà di azione politica e istituzionale come Consigliere Comunale e Provinciale a sostegno delle mie idee come deve essere garantito nello Stato di diritto.

Chiederemo misure preventive e che giustizia sia fatta, cogliendo a questo punto l'occasione anche per capire come mai per una denuncia per minacce di morte (procedibile d'ufficio) depositata nel 2015 non ci sia ancora stato da parte della Procura di Livorno l'atto dovuto della chiusura delle indagini con rinvio a giudizio o richiesta di archiviazione.

In provincia di Livorno chiediamo che lo Stato sia presente, senza aspettare che sia troppo tardi e che un'escalation porti ad episodi di tragedia di cui questo territorio non sente il bisogno.", ha concluso Gasperini.

Immediata la ferma condanna del gesto da parte Commissario nazionale della Lega Belotti, del Commissario provinciale Potenti, del Consigliere regionale Landi e di tutti i Consiglieri comunali in quota Lega di tutti i comuni della provincia di Livorno. 

La presidente della Provincia, Marida Bessi, ha espresso solidarietà al consigliere provinciale Lorenzo Gasperini per l’aggressione subita.

“Le divergenze politiche non devono mai trascendere nella violenza fisica e/o verbale – dichiara la presidente – e il confronto di idee, anche aspro, deve svolgersi sempre nell’ambito di una corretta dialettica tra le parti, nel rispetto della diversità di opinioni e della libertà di esprimere le proprie posizioni politiche. A nome mio e del Consiglio Provinciale esprimo, quindi, piena solidarietà al consigliere Gasperini, auspicando che sull’episodio si faccia piena luce”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una segnalazione ha fatto intervenire la Polizia Municipale che ha sorpreso l'uomo con le buste della spesa. E' scattata la denuncia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Politica

Attualità