Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:CECINA13°20°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il siparietto di Draghi e il pavone: «Ci accompagna da stamattina, sentiamo cosa dice»

Attualità martedì 28 aprile 2015 ore 15:42

L'acqua della mensa finisce in Procura

Destinata all'uso nella Rsa di Castelnuovo della Misericordia e per preparare i pasti per le scuole, non è potabile a causa dei batteri



ROSIGNANO MARITTIMO — Il Comune di Rosignano Marittimo con una determinazione ha già stabilito un intervento di somma urgenza per la disinfezione ed il controllo batterico dell’impianto idrico della Rsa. Infatti, l’acqua destinata alla residenza Fattoria di Castello di Castelnuovo della Misericordia a Rosignano e usata anche per preparare i pasti di molte delle scuole del territorio non è potabile, a causa della presenza di batteri. 
Le consigliere comunali di minoranza Serena Mancini (Movimento 5 Stelle) e Silvia Gesess (Sinistra Unita per il Lavoro) hanno presentato ieri un esposto alla Procura, ai carabinieri di Rosignano e all’Asl 6.
Mancini e Gesess ricordano nell'esposto come tra gli obblighi primari di una pubblica amministrazione locale e provinciale vi siano quelli di garantire la sicurezza dei propri cittadini, informare la cittadinanza in merito a rischi di salute, tutelare la salute dei cittadini del proprio Comune. Inevitabile anche la richiesta di accertare eventuali responsabilità.
Un problema che sarebbe andato a danno della sicurezza degli ospiti della struttura per anziani non autosufficienti della residenza sanitaria assistita, ma anche dei bambini delle scuole. E di cui i cittadini non sarebbero stati avvisati dall'amministrazione comunale prima che la notizia comparisse sugli organi di informazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scattata la denuncia dei carabinieri forestali dopo aver trovato gli animali morti all'interno di sacchi neri pronti per essere gettati nel cassonetto
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità