Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:58 METEO:CECINA23°29°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Autobomba a Mosca: in un video si vede un uomo che piazza l'ordigno sotto l'auto, poi l'esplosione
Autobomba a Mosca: in un video si vede un uomo che piazza l'ordigno sotto l'auto, poi l'esplosione

Attualità sabato 25 luglio 2015 ore 18:29

Il Comune dà i numeri: ecco il bilancio

Resta invariata la pressione fiscale: non saranno modificate le aliquote e le tariffe IMU-TASI-TARI e le tariffe dei servizi a domanda individuale



ROSIGNANO MARITTIMO — Il sindaco Alessandro Franchi, insieme al vice sindaco e assessore al Bilancio Daniele Donati e all’assessore alle Manutenzioni e al Decoro Urbano Piero Nocchi, ha presentato le principali linee del Bilancio di previsione per l’Anno 2015, che verrà discusso dal Consiglio Comunale nella seduta convocata per il prossimo 30 luglio.

“Come ormai quasi tutti i Comuni italiani - spiega Franchi - anche il Comune di Rosignano Marittimo, stante il perdurare dell’incertezza del quadro normativo della finanza locale, arriva all’approvazione del Bilancio 2015 a metà anno, situazione questa che non consente all’Amministrazione di programmare adeguatamente le risorse per gli interventi sul territorio e per l’erogazione dei servizi”.

“Un Bilancio quello 2015 - aggiunge il sindaco - che non prevede aumenti dell’attuale pressione fiscale e delle tasse comunali, ma che tuttavia, con la destinazione di circa 900mila euro al Fondo di Solidarietà Comunale, chiede ai cittadini di contribuire al Bilancio dello Stato, consolidando quella completa inversione di tendenza che porta oggi i Comuni a finanziare i Servizi dello Stato e non più lo Stato a contribuire ai bilanci dei Comuni”.

Sulle linee del Bilancio 2015, tre gli aspetti sottolineati dall'amministrazione: l’invarianza della pressione fiscale, l’incremento delle risorse per i servizi sociali ed educativi e, infine, un’adeguata programmazione degli interventi di manutenzione del territorio.

“Per quanto riguarda la tassazione –spiega Donati– siamo riusciti con grande sforzo a non prevedere aumenti nella pressione fiscale e a non modificare le aliquote e le tariffe IMU-TASI-TARI e le tariffe dei servizi a domanda individuale. Inoltre, attraverso un’attenta ristrutturazione della spesa interna, l’Amministrazione è stata in grado di prevedere una rimodulazione della tariffa TARI per le attività stagionali e di garantire maggiori risorse, circa 50mila euro, per le riduzioni a favore delle fasce più deboli. Parallelamente verrà rafforzata l’attività di contrasto all’evasione prevedendo maggiori entrate per circa 380mila euro”.

“Sul versante dei servizi educativi e sociali – aggiunge Franchi – è stato previsto un aumento delle risorse disponibili per i servizi di mensa e trasporto scolastico, circa 200mila euro in più, che consentiranno di avviare il servizio di trasporto contemporaneamente all’inizio della anno scolastico e un ampliamento di circa tre settimane del periodo di erogazione del servizio mensa. Per quanto riguarda gli asili nido sono state stanziate risorse per incrementare di 14 unità i posti disponibili presso il Nido “Mammolo”, in modo da riuscire a ridurre drasticamente le liste d’attesa"

Sul versante della spesa sociale sono state confermate le risorse per contrastare l’emergenza abitativa, circa 450mila euro, quelle per i contributi agli affitti, circa 55mila euro, ed è stato previsto l’incremento delle risorse disponibili, circa 35mila euro, per i contributi alle utenze a favore dei nuclei familiari che versano in situazioni di disagio economico. Il Comune prosegue il proprio impegno, circa 300mila euro, per mantenere nelle scuole il servizio di supporto ai ragazzi con disabilità nonché per garantire l’attuale livello dei trasferimenti alla Società della Salute, circa 44 euro pro capite per abitante.

“In riferimento agli interventi di manutenzione del territorio – precisa l’assessore Nocchi – oltre agli interventi già programmati ed in corso di realizzazione (come l’adeguamento strutturale del Palazzetto dello Sport, circa 611mila euro, gli interventi sulla Piscina Comunale, circa 71mila euro, l’adeguamento strutturale del Centro L’Ordigno, circa 338mila euro, l’adeguamento strutturale del Museo palazzo Bombardieri, circa 140mila euro".

E ancora: gli interventi di asfaltatura delle strade, circa 508mila euro, e gli interventi di manutenzione dei parchi giochi, circa 207mila euro. Sono previsti ulteriori interventi per un ammontare complessivo di circa 9 milioni di euro. "Tra cui, particolare rilevanza - aggiunge l'assessore - l’intervento che partirà nel prossimo mese di settembre e che porterà alla sostituzione con lampade a LED dei punti luce dell’80% della pubblica illuminazione”.

“Con questo Bilancio –conclude il Sindaco Franchi– l’Amministrazione da un lato prosegue ad incrementare, laddove possibile, le risorse per i servizi sociali ed educativi, dall’altro si impegna in controtendenza rispetto all’ultimo esercizio a programmare significativi investimenti per la manutenzione e il rilancio del territorio”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno