Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:50 METEO:CECINA21°25°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
sabato 18 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Eitan Biran, parla il nonno paterno: «Un giorno mi dirà 'hai fatto tutto il possibile per salvarmi'»

Attualità mercoledì 24 giugno 2015 ore 02:40

Dal Comune 5mila euro per l'assistenza medica

Immagine di repertorio

Attivi dal 1 luglio, fino al 31 agosto, i punti di assistenza territoriale medica e infermieristica anche a Rosignano Solvay e Vada



ROSIGNANO MARITTIMO — “Per garantire uguale estensione del periodo di attività dei due punti di assistenza abbiamo dato all’Azienda Usl 6 un contributo di circa 5mila euro che sono serviti ad estendere a tutto il mese di luglio l’attività dell’assistenza presso il punto di Vada, il quale altrimenti sarebbe stato aperto soltanto dal 1 al 31 agosto". A dirlo in una nota è l'assessore alle Politiche finanziarie e sociali del Comune di Rosignano Marittimo Daniele Donati annunciando che saranno attivi dal 1 luglio, fino al 31 agosto, i due punti di assistenza territoriale medica e infermieristica a Rosignano Solvay e Vada.

Un’opportunità importante per i tanti turisti che affollano le frazioni di Rosignano nel periodo estivo, ma anche per i cittadini residenti. Si tratta di 62 giorni di attività

Il servizio promosso dal Servizio sanitario della Toscana, da Anpas Toscana, dalle Misericordie e dalla Croce Rossa, sarà dunque possibile grazie anche ad un contributo del Comune. "Data l’importanza di questo servizio, utile sia per i turisti che per la stessa cittadinanza – aggiunge Donati  – abbiamo mantenuto il contributo per garantire un’assistenza sul territorio invariata rispetto agli scorsi anni”.

A Rosignano Solvay il punto di assistenza si trova presso il Centro socio-sanitario (ex ospedale) in via Moro, tel. 0586 614650, mentre a Vada è ospitato all’interno della scuola elementare Novaro, in via Magellano, tel.0586 724513. L’orario di apertura dell’ambulatorio è il medesimo: tutti i giorni (compresi i festivi e i prefestivi) dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19.
Altri punti di assistenza si trovano anche a Marina di Cecina, Marina di Bibbona e Marina di Castagneto Carducci, attivati sempre in ambito estivo e con le stesse modalità e promossi dal Servizio sanitario della Toscana, da Anpas Toscana, dalle Misericordie e dalla Croce Rossa,

Queste le prestazioni erogate: assistenza medica ai turisti, visite ambulatoriali, visite domiciliari, primo soccorso, assistenza infermieristica, primo soccorso e visite urgenti anche per cittadini residenti. E’ richiesto un concorso di spesa di 8 euro per ripetizione ricette, 15 euro per visita ambulatoriale e 25 euro per visita domiciliare (sarà rilasciata la ricevuta dell’importo pagato e non è previsto alcun rimborso). Sono escluse dal pagamento le prestazioni di primo soccorso, quelle a favore di stranieri in possesso della documentazione prevista ed il primo intervento in caso di infortunio sul lavoro. 

Dalle ore 20 alle ore 8 per visite urgenti rivolgersi al servizio di continuità assistenziale chiamando il numero 800 064422. Per emergenze telefonare al 118.

Il volantino che pubblicizza l’apertura dei punti di assistenza è tradotto in inglese e tedesco.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In provincia di Livorno nelle ultime 24 ore i casi sono 50, 38 dei quali tutti riconducibili al capoluogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Politica