Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:CECINA21°29°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Attualità venerdì 07 giugno 2024 ore 16:15

CecinaCuore Scuola, consegnati oltre 400 attestati

Il progetto ha coinvolto gli studenti grazie alla collaborazione di Comune, Polizia Municipale, Ausl e Pubblica Assistenza



CECINA — Sono stati 400 il numero degli attestati consegnati martedì 4 e venerdì 7 Giugno agli studenti di Cecina e 20 ai docenti formati per il progetto CecinaCuore Scuola realizzato nelle classi V dell’Istituto Isis M.Polo-C. Cattaneo e del Liceo E. Fermi di Cecina grazie alla collaborazione del Comune di Cecina, della Polizia Municipale, dell’Azienda Usl Toscana nord ovest e alla Pubblica Assistenza di Cecina finalizzato a riconoscere precocemente un arresto cardiaco, attivare i soccorsi e mettere in atto le prime manovre rianimatorie usando il defibrillatore semiautomatico.

Due sono state le cerimonie di consegna. Il 4 Giugno nella sede di via Ambrogi del liceo Fermi e il 7 Giugno allo stadio comunale Rossetti dove gli studenti del Isis M.Polo/C.Cattaneo hanno organizzato una partita del cuore. Due cerimonie partecipate alla presenza dell’intero corpo studenti, i loro insegnanti e le dirigenti scolastiche, Anna Tiseo per l’istituto M.Polo/C.Cattaneo e Tania Pascucci per il Liceo E. Fermi, che hanno sottolineato l’importanza del progetto di CecinaCuore Scuola essenziale per diffondere in tutte le classi la cultura del soccorso in modo da preparare i giovani adulti all’emergenza in attesa dell’arrivo del 118/112.

Il commissario straordinario del Comune di Cecina, Vincenza Filippi presente alla cerimonia del 4 Giugno e il vice Commissario Straordinario Enrico Cioffi, presente il 7 allo stadio Rossetti hanno parlato dell’obiettivo prefissato dall’Amministrazione Comunale di definire un protocollo di intesa operativo con lo scopo di implementare il progetto secondo un programma concordato con la centrale operativa emergenza urgenza 118, la U.O Educazione e Promozione della Salute ASL nord ovest, le associazioni del soccorso e le direzioni delle rispettive scuole di II grado (Isis M. Polo – Liceo Fermi), così da sensibilizzare gli studenti attraverso campagne informative sul tema della morte improvvisa e corsi BLSD. Infine ha ringraziato l’Infermiera Nicoletta Cioli, referente UOS Educazione e Promozione della Salute Zona Valli Etrusche, che ha curato l’articolazione del progetto insieme alla Coordinatrice Infermieristica Centrale Operativa 118 Sud Pisa- Livorno. Un ringraziamento è stato rivolto anche a Michela Cavallin, che ha fattivamente organizzato i corsi in presenza teorico pratico di 5 ore con gli istruttori Infermieri: Giuseppe Esposito, Stefania Bertini, Stefano Giannaccari, Serena Mulaz, Elisa Franchi, Aurora Brogi, Abu Akram, Andrea Rastrelli, Michela Cava, i medici Stefano Benvenuti e Francesco Bellini e gli istruttori della Pubblica Assistenza di Cecina, Matteo Ballantini, Lorenzo Biagini e Barbara Maggio. 

Il dottor Nicola Bertocci Direttore della centrale operativa 118 e il dottor Luigi Franchini Direttore UOS Educazione e Promozione della Salute area sud Pisa – Livorno, presenti per la consegna degli attestati BLS-D ai giovani alunni. L’Amministrazione Comunale ringrazia Chiara Pini, direttrice UOC Infermieristica Livorno e Andrea Lenzini, direttore del Dipartimento infermieristico e ostetrico dell’ASL Nordovest, i dirigenti infermieristici di prossimità Antonella Perini e Roberto Giuliani per aver permesso al personale infermieristico di partecipare al progetto di formazione.

“Prima di tutto voglio ringraziare i ragazzi e i docenti che hanno partecipato con entusiasmo e impegno al progetto CecinaCuore scuola corsi BLS-D. – ha dichiarato Meris Pacchini referente per il Comune del progetto - È fondamentale che la maggior parte delle persone sia preparata all’uso del defibrillatore semiautomatico e abbia acquisito le capacità di base per poter effettuare le principali manovre rianimatorie. I due obiettivi principi del progetto restano, pertanto, la sensibilizzazione della nostra comunità alle manovre rianimatorie di base BLS-D acronimo di Basic Life Support Defibrillation, ovvero le manovre di primo soccorso con l’impiego di defibrillatore e l’ampliamento della rete di defibrillatori H24 accessibile ai cittadini. La lotta alla “morte improvvisa” si vince con i defibrillatori pubblici ma soprattutto con i cittadini addestrati e formati alle manovre salvavita. Ed è da qui che nel corso dell’anno ha preso forma e si è concretizzato il progetto Cecinacuorescuola. Un sentito ringraziamento va in particolare al Commissario Straordinario del Comune di Cecina dottoressa Vincenza Filippi, che ha dimostrato una grandissima sensibilità verso la scuola e la formazione dei giovani e che ha sostenuto, investito e reso possibile il progetto, fortemente voluto per rendere la nostra una città cardio-protetta. Infine un ringraziamento anche alle insegnati e referenti scolastiche per l’educazione alla salute dei due Istituti: Adriana Meini e Patrizia Pilegi".

Presenti ad ogni corso gli agenti della Polizia Municipale che hanno illustrato la geolocalizzazione dei Dae e accompagnato gli studenti alle postazioni pubbliche per spigare il funzionamento. Il Comandante Armando Ore ha spiegato la gestione della rete pubblica DAE: “Sono presenti sul nostro territorio comunale 45 postazioni DAE oltre, a 4 DAE mobili in dotazione alle Forze dell’ordine. I dispositivi sono tutti di ultima generazione, prodotti e studiati per la massima facilità di utilizzo. Dispongono del sistema di comunicazione 4G con sim integrata per il controllo giornaliero del funzionamento da remoto e geolocalizzazione. I defibrillatori sono sottoposti a manutenzioni periodiche secondo le scadenze previste dal manuale d'uso e nel rispetto delle vigenti normative in materia di elettromedicali. I DAE sono mantenuti in condizioni di operatività e, in caso di malfunzionamento, viene data immediata segnalazione alla centrale operativa del 118/112”.

“Il contratto di manutenzione è stato assegnato alla Società Pubblica Assistenza. - ha sottolineato la presidente della Pubblica Assistenza ed infermiera Serena Mulaz. La Pubblica Assistenza di Cecina da anni si impegna nel promuovere la cultura del primo soccorso, attivando corsi nelle scuole e per la popolazione in genere. Per questi motivi siamo felici ed onorati di affiancare l’Amministrazione Comunale nel progetto di cardioprotezione CecinaCuore, progetto nel quale crediamo fermamente e che da molto tempo è diventato l’organismo di controllo e di manutenzione della rete dei defibrillatori pubblici”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allerta riguarda l'intera regione. L'invito ad osservare specifici comportamenti tra il 19 e il 21 Giugno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità