Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:09 METEO:CECINA21°35°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Attualità martedì 22 marzo 2022 ore 10:29

Morosi incolpevoli, ecco il bando per i contributi

Foto di repertorio

I fondi statali per il 2022, integrati da risorse comunali, hanno lo scopo di supportare famiglie con problemi di pagamento del canone d’affitto



CECINA — È stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Rosignano l’avviso pubblico per erogare contributi destinati a prevenire gli sfratti per morosità incolpevole a favore di famiglie in difficoltà. 

I fondi statali per l’anno 2022, integrati da risorse comunali, hanno infatti lo scopo di supportare famiglie con problemi di pagamento del canone d’affitto, a causa di una consistente riduzione o perdita del reddito, per evitare situazioni di emergenza abitativa.

L’avviso pubblico è aperto fino al 31 Gennaio 2023 e consente di accedere ai contributi fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Possono presentare richiesta i nuclei familiari che risiedono in un immobile almeno da un anno, con procedimento di intimazione di sfratto per morosità che possa definirsi incolpevole, ossia imputabile a motivi di lavoro (perdita o diminuzione di reddito per motivi di licenziamento o mancato rinnovo del contratto a termine, riduzione dell’orario di lavoro, situazioni di cassa integrazione, cessazione di attività libero professionali per cause di forza maggiore) o di salute (malattia grave, infortunio o decesso di un componente che determini la riduzione consistente del reddito), e con valore Ise non superiore a 35mila euro e valore Isee non superiore a 26mila euro. 

L’avviso permette di accedere a diverse modalità di assegnazione del contributo: fino ad un massimo di 8mila euro per sanare la morosità consentendo di mantenere la locazione se il proprietario contestualmente rinuncia all’esecuzione dello sfratto; fino ad un massimo di 6mila euro se l’esecuzione dello sfratto viene differita, garantendo all’inquilino il tempo necessario per trovare un’altra sistemazione abitativa; assicurando il versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione; fino ad un massimo di 12mila euro per stipulare un nuovo contratto d’affitto a canone concordato. 

I contributi saranno liquidati dal Comune direttamente ai proprietari degli alloggi, nel caso siano disponibili a rinunciare alla procedura di sfratto e ad accettare la prosecuzione del contratto di locazione in essere, oppure a stipulare un nuovo contratto di locazione.

Il modulo di domanda e l’avviso con i requisiti d’accesso al contributo e le modalità di presentazione delle domande stesse sono pubblicati sul sito del Comune nella sezione Bandi a avvisi vari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri hanno denunciato tre giovani che avevano affittato un piccolo appartamento dove erano stati notati strani movimenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità