QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 11°17° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 22 ottobre 2018

Cultura mercoledì 11 aprile 2018 ore 15:56

Il festival del pensare lungo la Francigena

Lungo la Via Francigena Toscana: sabato 14 aprile una passeggiata, una mostra fotografica e un incontro con Paolo Ciampi, Gabriel Rosa e Luca Betti



CECINA — Il Festival del Pensare è un manifestazione diffusa nei comuni di Cecina, Guardistallo, Montescudaio e Casale Marittimo in programma dal 18 al 24 luglio. Quest’anno una serie di appuntamenti anticipano il festival che ha come tema il “Viaggio”, inteso nelle sue molteplici declinazioni: c’è chi parte per trovare vita da luoghi dove la vita, per ragioni climatiche, politiche, sociali, economiche, è negata; c’è chi parte per trovare un’altra dimensione di vita, libera da impegni professionali e poi c’è chi parte per ritrovare se stesso.

Sabato 14 aprile la giornata inizierà alle 14:30 in Piazza della Chiesa a Guardistallo con una passeggiata nella storia del territorio condotta dalla naturalista e guida ambientale escursionistica Maria Odilia Consiglio e dallo storico Giuseppe Verani che racconterà la storia del sito con resti dei suoi mulini ad acqua e di ciò che rimane dell'antica pieve ed ospedale che accoglieva pellegrini e viandanti, risalendo poi verso la Bucaccia e Via delle Cerretelle continuando il racconto delle vie di pellegrinaggio. In questa escursione gli accompagnatori mostreranno l’evoluzione e i cambiamenti del territorio: obiettivo del Festival, infatti, è condividere l’attività del cammino andando alla scoperta del territorio.

Alle 17:30 alla Biblioteca comunale di Cecina, il giornalista e scrittore Paolo Ciampi, con Gabriele Rosa, allenatore di atletica mondiale, fondatore di Discovery Kenya e di Centro Maraton e con l’editore e fotografo Luca Betti parleranno della via Francigena, l’itinerario storico che dal nord Europa portava alla città eterna. Coordinerà l’incontro Maria Rosa Grassi Vittorini dell’Associazione Pensiamo Insieme.

Tra la fine del primo millennio e l’inizio del secondo, quando la pratica del pellegrinaggio assunse un’importanza crescente e anche un fenomeno di massa, la Via Francigena rappresentava lo snodo centrale delle grandi vie della fede: strategica per trasportare verso i mercati del nord Europa le merci provenienti dall’oriente, ma soprattutto un canale di comunicazione determinante per la realizzazione dell’unità culturale che caratterizzò l’Europa nel Medioevo. 

Paolo Ciampi giornalista e scrittore è direttore dell’Agenzia di informazione e comunicazione della Regione Toscana: Toscana Notizie. Si divide tra la passione per i viaggi e la curiosità per i personaggi dimenticati nelle pieghe della storia. 

Ha all’attivo oltre venti libri con diversi riconoscimenti nazionali e molti adattamenti teatrali. Grande camminatore, ha scritto molti libri sul camminare raccontando le sue esperienze in pubblicazioni di successo ed è naturalmente al corrente di quello che la Regione ha fatto per valorizzare la via Francigena.

L’editore fotografo Luca Betti, autore di numerosi libri sulla via Francigena, racconterà la sua esperienza attraverso le foto d’autore che ha scattato lungo il percorso di pellegrinaggio e proietterà un video. Luca Betti che è anche l’autore della mostra allestita alla Biblioteca, esporrà 7 pannelli con fotografie multiple della via Francigena. Betti è inoltre ideatore del premio letterario Sulle orme dei pellegrini-Racconti e parole lungo la via Francigena, dedicato a racconti inediti sul tema del viaggio lungo i percorsi dell’antica via Francigena. Il presidente della giuria del premio è Paolo Ciampi. 

L’altro partecipante all’incontro è Gabriele Rosa noto medico cardiologo, certamente l’allenatore di maggiore successo dell’atletica mondiale. La cultura scientifica e la lunga esperienza maturata sul campo lo ha portato sempre più ad avvicinarsi alle “categorie deboli” che attraverso il movimento possono ritrovare se stessi, nuove motivazioni, nuovi stimoli e uno stile di vita sano e attivo. Per questo motivo nel 2014 ha fondato LAMU, Libera Accademia del Movimento Utile, un’associazione no-profit che si nutre di questa filosofia. Molte le iniziative che da essa prendono avvio come il Festival del Cammino, evento in cui si applica a pieno il concetto di Movimento Utile.

Il festival è realizzato anche grazie al contributo e con il patrocinio dei comuni di: Cecina, Casale Marittimo, Montescudaio, Guardistallo e si avvale della media partnership di Rai Cultura.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Attualità