Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:CECINA20°30°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 22 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Autocisterna a fuoco sulla A1, autostrada chiusa e coda di 10 chilometri

Attualità venerdì 07 maggio 2021 ore 18:28

Troppi contagi,"scongiurare ritorno in zona rossa"

Il sindaco Lippi ha incontrato associazioni di Protezione Civile, Dipartimento di Igiene Pubblica, associazioni di categoria e dirigenti scolastici



CECINA — Con i 17 nuovi positivi di giovedì 6 Maggio l'indice di contagiosità settimanale a Cecina è salito a 270, ben oltre la soglia di emergenza. Un dato preoccupante che ha spinto l’Amministrazione Comunale a prendere immediati provvedimenti.

Il sindaco Samuele Lippi ha convocato una serie di incontri per scongiurare il ritorno alla zona rossa, rinforzare la catena dei controlli e far scendere quindi il numero dei contagi. 

I volontari della Pubblica Assistenza, della Misericordia e dell’Anfi coordinati dalla Polizia Municipale incrementeranno la propria presenza sul territorio nel weekend mettendo in campo ulteriori azioni di sensibilizzazione e distribuiranno mascherine a chi troveranno sprovvisto. Con il responsabile del Dipartimento di Igiene Pubblica è stata proposta una maggiore collaborazione per il tracciamento dei contatti dei positivi.

Incontrate anche le associazioni di categoria che si faranno portavoce presso i loro associati per vigilare e sensibilizzare sul rispetto delle regole davanti alle attività commerciali e artigianali. 

Affrontata la situazione anche con i dirigenti scolastici del territorio con i quali è stata affrontata la delicata questione delle segnalazioni in ambito scolastico. Proprio a seguito dell’incontro con le scuole il sindaco ha infatti firmato un’ordinanza per fare in modo che, non appena appresa la notizia di uno studente positivo in una classe, venga subito avvisato il Comune per sospendere immediatamente le lezioni in attesa della conferma del tampone.

Nel dettaglio, l’ordinanza numero 17 del sindaco, ordina ai responsabili di tutti gli istituti scolastici pubblici e privati, di ogni ordine e grado, inclusi i nidi e le scuole d’infanzia, nell’ipotesi di segnalazione pervenuta in ordine ad un possibile caso di positività, anche informale o conseguente ad un tampone rapido effettuato presso qualsiasi struttura accreditata: l’immediata sospensione delle attività didattiche della bolla o classe nella quale è stato segnalato il caso di positività, nonché la trasmissione al medesimo indirizzo dei dati del monitoraggio settimanale già previsto dalle vigenti disposizioni in materia; l’istituzione di una casella di posta elettronica dedicata e riservata prevenzionecovid@comune.cecina.li.it alla quale i genitori degli alunni frequentanti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado del territorio sono tenuti a comunicare immediatamente la positività accertata anche con tampone rapido, fermo restando la necessità di contemporanea comunicazione all’istituto scolastico frequentato.

L’ordinanza prevede inoltre la possibilità per tutti gli studenti frequentanti la bolla o classe nella quale è stato segnalato il caso di positività in corso di accertamento, di effettuare tempestivamente a titolo gratuito un tampone rapido, a carico del Comune di Cecina, al fine di individuare gli eventuali ulteriori casi di positività. Una possibilità che verrà offerta con immediatezza anche agli studenti che durante la frequenza scolastica presentino sintomi riconducibili alla infezione da Covid.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 4 i nuovi contagi registrati nella provincia di Livorno nelle ultime 24 ore, 45 in Toscana. Nessun decesso collegato al Covid
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS