Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:20 METEO:CECINA22°27°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Attacco hacker Regione Lazio, Zingaretti: «Attacchi di stampo terroristico, ci stiamo difendendo»

Cronaca mercoledì 28 novembre 2018 ore 10:58

Arriva la videosorveglianza a Palazzi

Via libera dalla Prefettura al progetto di videosorveglianza. Le nuove installazioni a gara insieme a quelle previste per Collemezzano



CECINA — E' arrivato ieri il via libera dalla Prefettura al progetto che prevede un'ulteriore ampliamento della rete di videosorveglianza del territorio comunale.

Il progetto che andrà a bando, elaborato dai tecnici dell’unità Sistemi innovativi del Comune in collaborazione con il comando di Polizia Municipale, prevede l'installazione di 9 nuove postazioni per le telecamere che andranno a coprire una porzione finora scoperta, quella tra Collemezzano (progetto già approvato la scorsa estate) e la zona artigianale di San Pietro in Palazzi.

L'operazione è frutto di un percorso di ascolto di cittadini ed imprenditori e permetterà di andare a completare la copertura dell'area: le telecamere saranno posizionate a tutti gli accessi all'area in modo che ogni veicolo sospetto possa essere individuato al momento dell'ingresso o dell'uscita dal territorio. 

Si tratta di un investimento che si aggira intorno alle 70mila euro. La gara sarà bandita a breve e l'intervento dovrebbe concretizzarsi nei primi mesi dell'anno. 

Saranno posizionati anche idonei cartelli "Zona Videosorvegliata" in modo da favorire anche la funzione da deterrente verso i malintenzionati.

A Palazzi gli occhi elettronici saranno installati su via Val di Cecina agli incroci con via dei Lavoratori, via Caduti del lavoro, via Po e alla rotatoria sulla SR68. A Collemezzano gli accessi che saranno videosorvegliati sono sulla 206 all’incrocio zona Pacchione e a quello del Tripesce e ai due estremi di via Gorizia.

E’ iniziata in questi giorni anche l’installazione dei cartelli che avvisano della presenza di un gruppo che fa controllo del vicinato a Collemezzano. I cartelli sono cinque e sono stati posizionati ai principali incroci di accesso all’area. Disegnati dagli stessi residenti, i cartelli sono il frutto di un percorso di ascolto portato avanti nell’ultimo anno, così come anche l’installazione delle telecamere prevista per i prossimi mesi. 

“A Collemezzano - ha ricordato il sindaco Samuele Lippi - c'è un gruppo di residenti che ha fatto squadra nel senso più positivo del termine. Hanno recuperato quello che è il senso del vicinato, dell'aiuto reciproco, dell'appartenenza e del senso civico. Fanno "controllo del vicinato" che niente ha a che fare con le ronde: tengono gli occhi aperti, per loro e per gli altri residenti, si avvisano in caso ci sia qualcosa di sospetto e ci contattano con proposte costruttive. Alcune di queste le abbiamo accolte con favore e ci stiamo lavorando, come sul fronte della sicurezza, con l'installazione di quattro telecamere nei punti di accesso che tutti insieme abbiamo individuato. A loro dico grazie per essere stati pazienti e soprattutto per essere costantemente costruttivi e propositivi”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L’onorevole della Lega Potenti chiede una risoluzione per il casello di Rosignano e la nomina di un commissario di Governo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

CORONAVIRUS