Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:27 METEO:CECINA15°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 14 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Johnson&Johnson, l'immunologa Viola: «Nessun trambusto. Nessun caso sugli over 60»

Attualità sabato 17 dicembre 2016 ore 14:00

Gli alunni a scuola di golf

Corsi gratuiti per tanti studenti delle elementari. Il sindaco Fedeli: "Ogni attività sportiva contribuisce a favorire la socialità"



BIBBONA — Corsi di golf nelle scuole. Sono 64 gli alunni delle elementari coinvolti nel progetto voluto per avvicinare i più giovani allo sport. Si tratta delle classi terza, quarta e quinta A e B del plesso di via Firenze.

La partecipazione ai corsi, che hanno luogo nella palestra della scuola tutti i mercoledì e i giovedì, dalle 14.30 alle 16.30, è totalmente gratuita ed è organizzata in base al livello di preparazione: principianti, avanzato, entrambi della durata di tre mesi, e agonistico, che andrà avanti per tutto l’anno scolastico con la possibilità di proseguire nel periodo estivo presso il campo pratica del ‘Golf club Le Capanne’.

Al termine di ogni corso sarà organizzata una gara adeguata al grado di abilità raggiunta. In palio gadget e medaglie per tutti. “Si tratta di un’iniziativa che abbiamo promosso convinti che le attività sportive contribuiscano, soprattutto nei più giovani, a favorire la socialità e, contemporaneamente – ha sottolineato il sindaco Massimo Fedeli – i principi di solidarietà e rispetto del prossimo”.

Le lezioni sono tenute dagli istruttori Sergio e Silvana Borgioli e tutti gli allievi potranno, inoltre, frequentare, gratuitamente, il Circolo di via delle Capanne la domenica mattina. “Sono tutti molto partecipi, predisposti ed entusiasti. Quello del golf è un movimento molto tecnico – ha spiegato Borgioli – e richiede una buona coordinazione. L’altra caratteristica è data dal fatto che si tratta di uno sport individuale e, allo stesso tempo, molto socializzante poiché, di norma, si gioca in quattro. L’aspetto educativo è fondamentale e assicurato, tra l’altro, dal fatto che si gioca senza l’ausilio di un arbitro e il responsabile del punteggio e della pallina è il giocatore stesso”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una segnalazione ha fatto intervenire la Polizia Municipale che ha sorpreso l'uomo con le buste della spesa. E' scattata la denuncia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità