Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:CECINA13°20°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il siparietto di Draghi e il pavone: «Ci accompagna da stamattina, sentiamo cosa dice»

Attualità domenica 20 dicembre 2020 ore 06:30

In 2 mesi 8 delfini spiaggiati su costa ed Elba

delfino morto

Quattro delfini sono stati ritrovati all'Elba, gli altri a Vada, Calambrone, Piombino e Grosseto. Esami necroscopici per scoprire le cause della morte



PIOMBINO — Dall'inizio di Ottobre si sono registrati nella costa toscana e all'Elba si sono verificati 8 spiaggiamenti di delfini (stenella).

Si tratta di 8 esemplari, freschissimi, appena morti (due erano vivi la sera precedente), come segnalar l'Arpat in una nota.

6 esemplari sono quindi stati recuperati per poterli analizzate ed individuare le cause della morte: su 1 è già stata eseguita la necroscopia ad inizio ottobre, 5 verranno campionati la prossima settimana presso l'Università di Siena.

Di questi 5 due sono stati recuperati il 17 ed uno il 18 Dicembre.

"Al momento - spiegano dall'Arpat - non sappiamo le cause di morte, che potranno essere accertate solamente dopo le analisi dell'Università di Siena sulla contaminazione e dei veterinari dell'Izslt, i cui risultati non saranno disponibili in tempi brevi. Anche il nostro contributo sulla presenza di cibo nello stomaco costituirà una informazione utile (stomaci vuoti sono indice di stato di malessere)".

Di seguito gli spiaggiamenti verificatisi dall'inizio di ottobre:

- 4 Ottobre, Calambrone;

- 26 Ottobre (viva poi morta), Rio Marina, Isola d'Elba;

- 5 Dicembre, Marina di Grosseto;

- 10 Dicembre (viva poi morta), Piombino (esemplare non recuperato);

- 17 Dicembre, Lacona, Isola d'Elba;

- 17 Dicembre,  Vada;

- 18 Dicembre, Porto Azzurro, Isola d'Elba;

- 19 Dicembre, Spiaggia di Mola, isola d'Elba, in corso di recupero.

Dall'Arpat inoltre spiegano che per il momento a livello nazionale non ci sono segnali particolari o numeri "anomali" di mortalità che possano indicare episodi epidemici. tali attività di controllo sui cetacei sono svolte nell'ambito dell'Osservatorio Toscano della Biodiversità della Regione Toscana.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scattata la denuncia dei carabinieri forestali dopo aver trovato gli animali morti all'interno di sacchi neri pronti per essere gettati nel cassonetto
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità