Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:47 METEO:CECINA19°21°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il gasdotto Nord Stream perde, il video del mar Baltico che gorgoglia

Cronaca mercoledì 23 settembre 2015 ore 21:35

Esami specifici sull'auto coinvolta nell'incidente

Si attende l'udienza per la convalida dell'arresto del 38enne accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso per l'incidente mortale



MONTECATINI VAL DI CECINA — Nel pomeriggio di ieri (22 settembre) a Castelfiorentino i militari della Compagnia di Volterra insieme a quelli della stazione di Ponteginori e del nucleo investigativo di Pisa, hanno arrestato un 38enne per i reati di omicidio colposo e omissione di soccorso, a conclusione delle indagini avviate dopo la morte del 56enne  "investito domenica scorsa da una vettura il cui conducente si era allontanato senza prestare soccorso".
Una stringata comunicazione dei carabinieri riassume quanto avvenuto nella giornata di ieri in merito all'incidente mortale di domenica sulla sr 68 fra Ponteginori e Saline di Volterra in cui ha perso la vita mentre viaggiava a bordo del suo scooter il salinese Andrea Tani.

Si sa che l'uomo, classe 1977 le cui iniziali sarebbero G. T., è accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso. Ha ammesso ai militari di essersi solo trovato a passare dal luogo dell'incidente, come dimostrano le immagini scattate da alcuni cittadini e di possesso ai carabinieri, ma ha respinto le accuse. Per lui l'autorità giudiziaria ha disposto gli arresti domiciliari. Si attende l'udienza per la convalida dell'arresto che probabilmente si terrà già domani, 24 settembre. Il giudice della Procura di Pisa dovrà decidere se confermare la misura cautelare e l'uomo potrebbe essere ascoltato dall'a.g. in questa circostanza.

Secondo quanto si apprende il 38enne, che lavora come insegnante in un istituto superiore, sarebbe tuttora sotto processo per avere provocato un incidente nel 2013 nell'empolese, mentre era alla guida ubriaco. 

E' stato accusato in base agli indizi raccolti dai carabinieri. Adesso proseguiranno le indagini e l'iter giudiziario. I danni riportati dalla Fiat Grande Punto fotografata sul luogo dell'incidente, secondo i militari sono compatibili con la dinamica del sinistro e con i frammenti repertati dai carabinieri. Sull'auto, messa sotto sequestro, saranno eseguiti appositi esami: i militari hanno rinvenuto delle tracce di sangue che verranno analizzate.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La decisione in vista delle previsioni meteo. Il sindaco Samuele Lippi evidenzia la necessità di tutelare in tutti i suoi ambiti il fiume
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Tito Barbini

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità