Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:42 METEO:CECINA18°26°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
iPhone 13, recensione video

Attualità lunedì 02 novembre 2015 ore 13:52

Ai malati per l'amianto 5.600 euro

L'Inail erogherà in via sperimentale un importo fisso a chi, malato di mesotelioma per esposizione all'aminato, ne farà richiesta



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — "Il Ministero del Lavoro, con decreto del 4 settembre 2015, ratificato dal Ministero dell’Economia e Finanze il 29 settembre, ha disposto in via sperimentale che l’Inail eroghi una prestazione assistenziale d’importo fisso pari a 5.600 euro ai malati di mesotelioma che abbiano contratto la patologia o per esposizione familiare a lavoratori impiegati nella lavorazione dell’amianto ovvero per esposizione ambientale comprovata. L'importo è da corrispondersi una volta sola, su richiesta dell’interessato e ciò per gli anni dal 2015 al 2017, attingendo dall’ordinario Fondo Vittime dell’Amianto".

E' l’Osservatorio Nazionale Amianto a darne notizia contestando l’operato del Governo e del Presidente del Consiglio. "Matteo Renzi - dichiara in una nota l'avvocato Ezio Bonanni, presidente dell’Ona - si era impegnato ad indennizzare le vittime dell’amianto, anche quelle per esposizione ambientale, e ciò all’indomani della sentenza Eternit, con la quale la Corte di Cassazione ha assolto il magnate svizzero Stephan Schmidheiny per prescrizione". "Oltre il danno anche la beffa - prosegue Bonanni - poiché la prestazione è definita 'assistenziale', mentre invece è un vero e proprio risarcimento, per la condotta dello Stato e soprattutto perché poco più che simbolico e perché queste somme vengono non aggiunte, ma attinte semplicemente dal già esiguo Fondo Vittime Amianto, per un importo complessivo di 28.783.164 euro. Inoltre, se ne dovrà far richiesta, e quindi gli aventi diritto che non ne sono informati, ovvero coloro che non ne faranno richiesta, non otterranno il dovuto".

L’associazione Osservatorio Nazionale sull’Amianto – ONA Onlus è disponibile "a fornire assistenza a tutti coloro che, in quanto malati di mesotelioma, vorranno far richiesta dell’importo di 5.600 euro, dovuto in forza del decreto". Per chiedere l’assistenza, si potrà inoltrare una e-mail all’indirizzo osservatorioamianto@gmail.com

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle Valli Etrusche sono 7 i nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore. In provincia di Livorno i contagi sono 24
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Sport