Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:CECINA13°17°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Mediterraneo centrale: perché per i migranti è la rotta più pericolosa al mondo

Attualità giovedì 02 aprile 2015 ore 20:18

Via Crucis in costume: attesi 3mila visitatori

Oltre 60 i personaggi del cast per la sacra rappresentazione. Il borgo bibbonese è pronto a far rivivere il percorso di Gesù verso la croce



BIBBONA — L’evento, per il quarto anno consecutivo, vedrà la regia di Stefano Marmugi e la direzione artistica da parte di Elena Pieri. L'appuntamento è fissato per domani sera, venerdì 3 aprile, dalle 21,30 per le vie del centro storico, con la tradizionale Via Crucis a Bibbona. La manifestazione è organizzata dal Comune in collaborazione con Pro Loco e Pubblica Assistenza di Bibbona ed è molto sentito dalla popolazione, ma da sempre attira anche un grande numero di turisti. La speranza degli organizzatori è di replicare le 3mila presenze dell’edizione 2014.
Saranno oltre 60 i personaggi in campo più tante persone in qualità di popolo in costume. Un gruppo collaudato ormai da quattro anni. Organizzazione che, come sempre, vedrà anche la partecipazione di Daleth Concerti e Lamb di Bibbona per la parte musicale.
Il percorso sarà il solito: partenza da piazza della Vittoria (Ultima cena) poi si procede lungo le mura fino a raggiungere il retro della palestra. Poi ancora davanti al comune dove avverrà il primo incontro con Pilato, la Corte di Erode sarà alla Fonte di Bacco e poi il ritorno a piazza del Mercato con il processo a Pilato. Si conclude in via delle Macine con la scena finale, il monologo di Maria e la crocefissione

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

CORONAVIRUS