Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:CECINA16°21°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Attualità giovedì 08 giugno 2023 ore 18:38

Lavoratori Knorr-Bremse volontari per un giorno

I dipendenti hanno sistemato il campeggio di don Cuba gestito da Fondazione Caritas che d’estate ospita persone in difficoltà



ROSIGNANO MARITTIMO — Si sono rimboccati le maniche, hanno pulito le aree verdi e le casette, piantato alberi, sistemato la cucina e montato il telone per coprire l'area pranzo, il tutto per preparare la struttura all'arrivo degli ospiti, previsto per metà Giugno.

In campo 168 dipendenti della multinazionale Knorr-Bremse, primo produttore mondiale di sistemi frenanti per veicoli commerciali e ferroviari, hanno trascorso una giornata di lavori utili al campeggio San Frediano di Vada, gestito dalla Fondazione Solidarietà Caritas di Firenze.

Ogni anno l'azienda Knorr-Bremse, dedica una giornata al volontariato sociale d'impresa: quest'anno l'azienda si è rivolta a Fondazione e insieme è stata strutturata l'attività al campeggio, che ogni estate accoglie per dei soggiorni al mare persone in condizione di fragilità, bambini e ragazzi con situazioni familiari difficili, profughi scampati a persecuzioni e conflitti, persone senza casa. L'anno scorso sono stati 350 gli ospiti, provenienti da 22 Paesi diversi.

“Siamo onorati che la Knorr-Bremse abbia scelto la nostra realtà per una giornata di volontariato, ci auguriamo possa essere un primo passo anche per collaborazioni future”, ha commentato Vincenzo Lucchetti, presidente di Fondazione Solidarietà Caritas di Firenze, presente oggi a Vada.

“La sostenibilità è un elemento fondamentale della nostra strategia aziendale – ha aggiunto Simone Mantero, Ceo di Knorr-Bremse Rail Systems Italia - e il modo in cui il Gruppo pratica la solidarietà verso popolazioni sofferenti, la disponibilità ad aiutare, le donazioni e la dedizione personale di così tanti lavoratori della nostra azienda, si concretizzano nelle nostre iniziative di Local Care e nei nostri progetti di Global Care. Siamo orgogliosi di aver condiviso questo progetto di riqualificazione del campeggio della fondazione Solidarietà Caritas di Firenze, perché ci piace collaborare con i più giovani, i ragazzi di oggi che rappresentano i nostri stakeholder, i nostri dipendenti ed i nostri investitori di domani”.

Il campeggio San Frediano è nato nel 1954 dall’idea del sacerdote fiorentino Don Danilo Cubattoli: dopo aver fatto un viaggio in moto per raggiungere la vetta del Kilimangiaro, in Tanzania, al ritorno, mosso dalla sua attenzione per i ragazzi più fragili del suo quartiere, si mise alla ricerca di un posto dove trascorrere con loro parte dell’estate. Lo trovò a Vada e qui nacque un luogo aperto a tutti. Oggi il campeggio, 10 casette in legno in una pineta a due passi dal mare, continua ad essere un luogo speciale, che rende possibile trascorrere qualche giorno di vacanza anche a chi non può permetterselo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sindaco Neri: "Non possiamo dare il via libera ad un’operazione che prevede sul nostro territorio il raddoppiamento della sottostazione esistente"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità