Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:58 METEO:CECINA23°29°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Aereo si schianta subito dopo il decollo a Kathmandu: in un video il momento in cui precipita
Aereo si schianta subito dopo il decollo a Kathmandu: in un video il momento in cui precipita

Attualità sabato 28 novembre 2015 ore 13:00

Festa della Toscana, la parola ai ragazzi

Immagine di repertorio

Nell'anniversario della riforma del 1786, in cui il Granduca abolì la pena di morte, un Consiglio comunale dei Ragazzi sul tema dei diritti



ROSIGNANO MARITTIMO — In occasione della Festa della Toscana l’amministrazione comunale, con la scuola media “Fattori” di Rosignano, ha organizzato un Consiglio comunale dei Ragazzi dal titoloil Diritto a ..”, che si terrà lunedì 30 novembre nella sala conferenze di Piazza del Mercato, a partire dalle ore 9.

“Il tema dei diritti – afferma l’assessore alle Politiche scolastiche Valentina Domenici – è centrale nella festa della Toscana, istituita dalla Regione proprio per ricordare la stagione delle importanti riforme di Pietro Leopoldo. Tra queste l’abolizione della pena di morte fece della Toscana uno dei luoghi più avanzati d’Europa da un punto di vista dei diritti civili. E’ importante che gli studenti si confrontino su questo tema durante il Consiglio dei ragazzi, a cui avrò il piacere di partecipare insieme alle altre rappresentanze delle istituzioni.”

Questa data rappresenta l’anniversario della riforma penale promulgata nel 1786 da Pietro Leopoldo Granduca di Toscana, che diveniva così il primo stato in cui si abolì la pena di morte e la tortura. La festa della Toscana vuole essere dunque un omaggio a tutti i coloro che si riconoscono nei valori di pace, giustizia e libertà.

"La Festa della Toscana - prosegue la presidente del Consiglio Caterina Giovani -  è un omaggio ai valori di pace, giustizia e libertà. Questa ricorrenza sarà anche l’occasione per dare il saluto ai nuovi membri del Consiglio dei ragazzi. Con le ultime modifiche approvate nello scorso Consiglio Comunale, potranno partecipare oltre ai ragazzi delle classi prime e seconde anche quelli della terza media". "Sarà un evento importante - aggiunge - per proseguire il percorso avviato nel mese di maggio al fine di avvicinare i ragazzi al mondo delle istituzioni attraverso l’esercizio della democrazia partecipata: strumento importante per concorrere attivamente e democraticamente alla vita del Comune”.

La seduta del Consiglio comunale dei ragazzi inizierà con un momento di riflessione a seguito degli attentati terroristici delle ultime settimane. Gli studenti cercheranno, attraverso il linguaggio universale della musica, di inviare un messaggio di pace e di “diritto alla vita”. Seguirà l’elezione/conferma del Sindaco e Vice Sindaco, dopodiché sarà aperto il dibattito nel corso del quale i ragazzi avranno modo di riflettere sul tema del diritto, presentando i lavori che hanno realizzato nelle ultime settimane.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno