Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:49 METEO:CECINA23°30°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Lavoro venerdì 05 luglio 2024 ore 06:30

Specializzandi in Pronto soccorso, "non bastano"

Foto di archivio

Assirelli, segreteria Fp-Cgil, dochiara "A Cecina e Livorno ne servirebbero almeno il triplo" e chiede all'Asl uno sforzo maggiore



PROVINCIA DI LIVORNO — "L’assunzione da parte dell’Asl Toscana nord ovest di nuovi specializzandi da destinare ai Pronto soccorso a partire dal prossimo 1 Agosto è sicuramente una notizia positiva. I numeri però sono altamente insufficienti a soddisfare le esigenze dei territori e dei loro cittadini. I pronto soccorso di Livorno e Cecina (a cui sarebbero destinati rispettivamente 7 e 3 specializzandi) avrebbero infatti bisogno di molte più assunzioni: almeno il triplo".

Lo ha dichiarato Simone Assirelli della segreteria Fp-Cgil provincia di Livorno.

"Questo perché c’è bisogno di sostituire un numero sempre più elevato di medici che va in pensione. - ha spiegato Assirelli - Non solo. Soprattutto in estate si deve tamponare anche i periodi in cui il personale si trova in ferie. Senza contare gli aumenti di accesso al pronto soccorso in questo particolare periodo dell’anno dovuto alla presenza di molti turisti. Non capiamo a tal proposito perché i nuovi ingressi di specializzandi siano stati previsti solo a partire da agosto e non dall’inizio dell’estate".

"Evidenziamo inoltre che i nuovi specializzandi sono contrattualizzati settimanalmente a 30 ore e non a 38 come i medici in servizio: è anche per questo motivo che sosteniamo che il numero di nuovi ingressi è insufficiente. I Pronto soccorso della nostra provincia – così come in generale gli ospedali e le varie strutture sociosanitarie - avrebbero bisogno di molte più assunzioni. All’Asl Toscana nord ovest chiediamo pertanto uno sforzo maggiore al fine di poter garantire ai cittadini un servizio di sempre maggior qualità", conclude Assirelli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri hanno effettuato controlli nei territori di Cecina, Bibbona e Rosignano Marittimo soprattutto nelle ore serali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Dario Dal canto

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca