Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:CECINA21°29°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Attualità mercoledì 05 giugno 2024 ore 14:21

Perso sul treno zaino con medicine per un bimbo

Stazione di Livorno

Il ritrovamento è avvenuto da parte della polizia ferroviaria alla stazione di Livorno. Gli agenti sono poi riusciti a portare lo zaino ai proprietari



LIVORNO — Nel pomeriggio di ieri i poliziotti del posto di Polizia ferroviario di Livorno sono stati contattati telefonicamente dalla receptionist di un villaggio turistico di Castiglioncello, che li informava del fatto che una coppia di turisti svedesi con il loro bimbo di 11 mesi era giunta poco prima nella loro struttura ricettiva con un treno proveniente da Firenze ed aveva lasciato  il proprio zaino rosso con all’interno non solo i loro passaporti ma ancora più importanti i farmaci salvavita per il loro bambino affetto da una particolare malattia.

La famiglia era giunta infatti ieri al villaggio turistico da Firenze prima con il treno 18289, partito dal capoluogo fiorentino alle ore 11:38 e giunto a Livorno alle ore 13:20 e successivamente avevano preso il treno 19423 in partenza alle ore 13:40 da Livorno e giunto a Castiglioncello alle ore 13:57.

La madre sosteneva che probabilmente avevano lasciato lo zaino sul treno da Firenze a Livorno e quindi il personale si è occupato di contattare il capotreno e il Dirigente di Movimento, ma sul treno in questione, che intanto aveva assunto altra denominazione, non è stato trovato niente.


Allora i poliziotti hanno cercato di individuare il secondo treno, che da Livorno li avrebbe portati a Castiglioncello e sono riusciti a contattare sia il macchinista che il treno in questione che si trovava nella stazione di Livorno Centrale al binario 6 in attesa di partire per Firenze.

Giunti rapidamente sul posto, i poliziotti hanno ritrovato lo zaino rosso, con all’interno i passaporti della famiglia, varie tipologie di medicinali ed effetti personali.

Rientrato in ufficio ed avvertita la famiglia svedese, il personale polstato è andato al villaggio turistico con lo zaino e le medicine salvavita e ha riconsegnato il tutto alla famiglia.

La madre del piccolo visibilmente commossa ha ringraziato i poliziotti; subito dopo è arrivato  il marito con il piccolo Melker in carrozzina, e in inglese la signora ha detto al marito “Sono arrivati i nostri angeli”.


Riconsegnato lo zaino alla famiglia la stessa è stata invitata a controllarne il contenuto, per verificare che ci fosse tutto e non mancasse niente, la madre ha confermato la presenza di tutto ciò di cui necessitava per la cura del proprio bimbo e poter così continuare serenamente la vacanza con la sua famiglia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allerta riguarda l'intera regione. L'invito ad osservare specifici comportamenti tra il 19 e il 21 Giugno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità