Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:CECINA13°15°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 06 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Putin al volante di una Mercedes sul ponte di Crimea

Attualità mercoledì 10 dicembre 2014 ore 17:18

L'anniversario della dichiarazione universale

Il documento che sancisce i diritti umani fu redatto esattamente 66 anni fa dalle Nazioni Unite a Parigi: il pensiero di Caterina Giovani



ROSIGNANO MARITTIMO — Oggi, mercoledì 10 dicembre, ricorre l'anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani: il documento, la cui redazione fu promossa dalle Nazioni Unite perché avesse applicazione in tutti gli stati membri, fu firmato a Parigi il 10 dicembre 1948.
Data l’importanza di questa ricorrenza, la presidente del Consiglio comunale di Rosignano Marittimo Caterina Giovani ha voluto proporre una riflessione sui diritti umani che riportiamo di seguito.

'Tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza" (primo art.Dichiarazione Universale dei Diritti dell'uomo)'. 

"Oggi 10 dicembre si celebra la Giornata internazionale dei diritti dell’uomo. Data scelta per ricordare un momento importante della nostra storia: l’adozione nel 1948, da parte dell'Assemblea delle Nazioni Unite, della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'uomo, documento fondamentale in cui si sanciva solennemente l’esistenza di diritti imprescindibili di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo, senza alcuna distinzione di razza, sesso, religione o classe sociale.
Purtroppo, dopo tanti anni, in molte parti del mondo questi diritti sono ancora sistematicamente violati e calpestati, e non solo nel cosiddetto terzo mondo: anche nel nostro evoluto occidente, infatti, in specie la crisi che così duramente ci colpisce sta minando alla base alcune acquisizioni che sembravano ormai consolidate.
La vittima ultima di questa progressiva erosione dei diritti è proprio la dignità dell’individuo, a cui si fa riferimento in quel fondamentale articolo citato all'inizio.
Vorrei dedicare questa giornata proprio a quanti ancora oggi nel mondo ed anche nel nostro paese,vedono negarsi il diritto ad una vita dignitosa per la mancanza di beni primari quali il cibo, il lavoro, la terra, la casa, la pace".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I controlli dei carabinieri hanno fatto emergere delle irregolarità che potevano mettere a rischio l'incolumità dei lavoratori
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità