comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 21°32° 
Domani 20°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
sabato 15 agosto 2020
corriere tv
Portofino, le baie lontane dal jet set usate per invecchiare lo spumante

Attualità giovedì 23 luglio 2020 ore 16:13

CupTel Asl, sciopero a oltranza dei lavoratori

filcams-cgil bandiere
Foto di repertorio

Lo sciopero riguarda i contratti nel cambio di gestione del servizio. Filcams-Cgil spiega le motivazioni della mobilitazione dei lavoratori



LIVORNO — E' iniziato da oggi lo sciopero ad oltranza dei lavoratori e delle lavoratrici del CupTel Asl.

Lo fa sapere la Filcams-Cgil attraverso una nota in cui spiega le motivazioni che hanno indotto i lavoratori alla decisione di protestare che sono connesso al cambio di gestione del servizio.

"La Filcams Cgil Toscana, - spiega il sindacato - al termine di un lungo confronto sul cambio di appalto del servizio riguardante il servizio 'front office', che dovrebbe partire il 1 agosto, con la gestione del servizio da parte del consorzio Cns, aggiudicatario della gara indetta da Estar, manifesta la propria contrarietà alla rigidità manifestata da Cns, rispetto all’applicazione di contratti collettivi diversi rispetto a quelli attualmente applicati. Non condividiamo come Filcams neanche la possibile armonizzazione proposta a compensazione delle differenze retributive previste tra i due contratti, in quanto non conforme al previsto percorso che avrebbe dovuto mantenere l’applicazione contrattuale vigente. Teniamo conto che le lavoratrici ed i lavoratori coinvolti, hanno già dovuto subire nel corso degli anni una variazione contrattuale, che ne ha peggiorato le condizioni economiche e normative".

"Resta inoltre ancora aperto il confronto, che si dovrà svolgere a livello territoriale tra aziende affidatarie, Asl e OOSS, - prosegue la nota di Filmcams-Cgil - sulla nuova organizzazione del lavoro, tema assolutamente rilevante, per il quale visto anche i tempi ristretti, rappresentiamo grande preoccupazione. Per questi motivi continuiamo a rappresentare le oggettive difficoltà di un percorso che con il necessario buon senso avrebbe avuto esiti condivisi, per le quali continueremo a chiedere alle Istituzioni e sopratutto a Cns di abbandonare il radicalismo con il quale si è approcciato a questo appalto per iniziare con il piede giusto un servizio di grande importanza sociale che di tutto avrebbe bisogna tranne che di una diffusa conflittualità. I lavoratori e le lavoratrici del call center di Livorno in difesa del servizio e del loro lavoro sono da oggi in sciopero a oltranza".

Inoltre domani venerdì 24 Luglio, a partire dalle ore 9, le lavoratrici e i lavoratori del Cuptel Asl effettueranno un presidio davanti alla sede Estar di Ospedaletto (Pi) di via Cocchi. "Un presidio - commentano - a difesa di un servizio fondamentale per l'utenza e a tutela dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca