Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:CECINA16°21°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Cronaca martedì 22 novembre 2022 ore 17:00

Vende il motorino online, ma resta a mani vuote

Foto di repertorio

Un 32enne è incappato in un truffatore che invece di versare la cifra pattuita è riuscita a ottenere due versamenti sulla sua prepagata



CECINA — La frontiera delle truffe online è sempre più all’attenzione dell’Arma dei Carabinieri. L'ultimo caso è quello smascherato dai carabinieri di Cecina che, dopo una serie di accertamenti e indagini, hanno portato alla denuncia di un 32enne di origini colombiane residente ad Udine.

Secondo la ricostruzione dei militari l’uomo, già noto alle forze dell'ordine, avrebbe  finto l'interesse per l’acquisto di un motociclo che il cecinese aveva messo in vendita con un’inserzione su una nota piattaforma di vendita online, tanto da iniziare con lui una trattativa.

Una volta pattuito il prezzo, 1.900 euro, il truffatore ha fatto credere di potergli corrispondere rapidamente la somma pattuita mediante alcune semplici operazioni da eseguirsi ad uno sportello bancomat, onde evitare i più lunghi tempi di un bonifico. L’uomo ha acconsentito e, quando si è recato allo sportello della propria banca, ha eseguito meccanicamente le indicazioni che l’interlocutore, in diretta telefonica, gli stava fornendo, persuadendolo a compiere dei passaggi che gli avrebbero consentito di riscuotere il proprio compenso, mentre in realtà stava effettuando due ricariche sulla sua prepagata. Brutta sorpresa per il cittadino che, una volta ottenuta la ricevuta del bancomat, ha scoperto di essere stato raggirato dal sedicente acquirente che da quel momento si è reso totalmente irreperibile.

Ma non sempre i truffatori riescono a portare a termine i loro intenti come nel caso di una professionista di Castagneto Carducci che è stata contattata telefonicamente da dei sedicenti addetti del proprio istituto di credito i quali ne hanno carpito la fiducia riuscendo a farsi rivelare i codici necessari ad accedere da remoto al suo home banking. I servizi di sicurezza bancari però hanno registrato l’anomalia ed hanno bloccato il bonifico di quasi 5mila euro che i truffatori avevano tentato di effettuare a loro favore.

Le indagini condotte dai carabinieri della Stazione di Castagneto Carducci a seguito della denuncia sporta dalla donna hanno consentito comunque di identificare i presunti autori, originari del napoletano che sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

I carabinieri invitano a denunciare sempre l'accaduto per consentire di solvere le indagini e individuare gli autori evitando così che altri possano cadere vittime delle truffe.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sindaco Neri: "Non possiamo dare il via libera ad un’operazione che prevede sul nostro territorio il raddoppiamento della sottostazione esistente"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità