Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:CECINA11°14°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella rende omaggio alla Marina sulla nave fregata Bergamini a Cipro

Cultura giovedì 11 dicembre 2014 ore 18:31

Artisti a Rosignano per ricordare Pietro Gori

​A 150 anni dalla sua nascita, un evento dedicato all'anarchico transnazionale; tra gli altri, hanno aderito Paolo Rossi, Sergio Staino e Francesco Guccini



FIRENZE — A 150 anni dalla nascita, Rosignano Marittimo intende mantenere vivo il ricordo di Pietro Gori, anarchico transnazionale e tutto proiettato sui diritti dei poveri e della nascente classe operaia, avvocato di cause politiche, poeta e autore di canzoni in cui riversava senza compromessi il suo impegno civile. Il Comune di Rosignano, con la collaborazione della Fondazione Giorgio Gaber e della Regione ha programmato per i prossimi 8-11 gennaio 2015 l' evento intitolato a Gori Perciò fummo ribelli.
Hanno aderito personaggi e artisti del calibro di Sandro Luporini, Paolo Rossi, Sergio Staino, Giampiero Alloisio, Francesco Guccini, Paolo Finzi, Camilla Pinelli, il gruppo musicale carrarese Les Anarchistes.

"Va riconosciuta al Comune di Rosignano Marittimo la capacità di avere creato intorno alla figura di questo grande toscano, anche grazie alla collaborazione avviata con la Fondazione Gaber, un evento di riflessione che sottolinea l'eredità forte del messaggio che Pietro Gori ha lasciato nella nostra cultura popolare" ha affermato l'assessora regionale alla cultura Sara Nocentini presentando stamani, 11 dicembre a Firenze, il programma insieme all'assessora comunale alla cultura Licia Montagnani e al presidente della Fondazione Giorgio Gaber, Paolo Dal Bon.

"Gori è stata una figura del tutto particolare del movimento anarchico italiano – ha aggiunto Nocentini – che ha saputo fare dell'impegno civile e dell'impegno professionale momento di supporto alle battaglie dei lavoratori in tutto il mondo. Riuscendo al contempo a trasfondere lo stesso impegno in una serie di canzoni che sono diventati inni ancora oggi esempio di cultura popolare alta e memoria collettiva di riscatto e di emancipazione".

Fonte: Regione Toscana - ufficio stampa


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha emesso una nuova allerta a causa del peggioramento della situazione meteo nelle prossime ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Politica