QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 13°14° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 11 dicembre 2017

Politica domenica 13 agosto 2017 ore 10:30

Pineta Marradi, i Cinque stelle raccolgono firme

L'obiettivo è quello di "sostenerne la tutela e il prestigio attraverso l'inserimento nell'elenco del patrimonio monumentale"

ROSIGNANO M.MO — I consiglieri comunali pentastellati Francesco Serretti, Mario Settino ed Elisa Becherini hanno portato avanti un discorso, una parte per uno. Ha iniziato Serretti: "Pensiamo che lo straordinario valore storico, culturale e arboreo della Pineta Marradi di Castiglioncello, per molto tempo sottovalutato, sia da salvaguardare con la massima attenzione, con ogni strumento possibile. La pineta Marradi è infatti una meta turistica apprezzata da moltissimi anni nonché unambiente strettamente ed intimamente connesso agli affetti e alla vita dimoltissimi cittadini da generazioni intere; ma è anche storia e cultura, è legata acelebri artisti come il Pittore Giovanni Fattori e alla Scuola dei macchiaioli, alpoeta e scrittore Giovanni Marradi, è il salotto verde di tutti i cittadini, turisti,visitatori, fa parte di tutti noi. La parte storica della pineta, costituita dal vialecentrale, presenta alberi centenari, splendidi testimoni verdi del nostro tempo".

"Per fare questo - ha proseguito il discorso Mario Settino - avevamo proposto all'amministrazione comunale di inserire almeno i Pini del viale principale, negli elenchi degli alberi monumentali d’Italia, come previsto dalla Legge 14 gennaio 2013, n. 10, e dal Decreto del 23 ottobre 2014 del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali; queste normative definiscono cosa si intenda per albero monumentale: “l’albero ad alto fusto isolato o facente parte di formazioni boschive naturali o artificiali ovunque ubicate, ovvero l’albero secolare tipico, che possano essere considerati come rari esempi di maestosità e longevità, per età o dimensioni, o di particolare pregio naturalistico, per rarità botanica e peculiarità della specie, ovvero che rechino un preciso riferimento ad eventi o memorie rilevanti dal punto di vista storico, culturale, documentario o delle tradizioni locali; i filari e le alberate di particolare pregio paesaggistico, monumentale, storico e culturale, ivi compresi quelli inseriti nei centriurbani… e si fosse fatto quanto da noi richiesto, la nostra Pineta avrebbe potuto avere maggiore tutela, e finalmente il giusto riconoscimento per il suo valore storico e culturale".

"Ma così non è stato, la nostra mozione è stata respinta - ha concluso, precisando, Elisa Becherini - Ma non ci fermiamo, perché vogliamo che sia presente nell'elenco nazionale degli alberi monumentali, ne ha le caratteristiche e il prestigio. Per questo abbiamo avviato una Petizione online con raccolta firme anche attraverso i banchetti, la partecipazione dei cittadini potrà essere decisiva per ripresentare la richiesta, è il momento con un semplice gesto di dimostrare l'attaccamento di tutti noi per questo immenso patrimonio del nostro territorio. Siamo anche noi cittadini che dobbiamo essere tutori e garanti di questo polmone verde, e per farlo basta una semplice firma consultando i nostri canali web per accedere alla petizione o firmando ai nostri banchetti".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità