QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 14°29° 
Domani 11°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 20 aprile 2018

Attualità sabato 31 marzo 2018 ore 14:49

In crescita le presenze turistiche

I dati del 2017 segnano +3,4% presenze. Assessore Costantino: “Lavoriamo ad un progetto che unisca sport ed enogastronomia”



CECINA — E' tornato a riunirsi l’Osservatorio Turistico di Destinazione, lo strumento che permette di studiare e definire le politiche di sviluppo turistico del territorio mettendo insieme i vari soggetti coinvolti, pubblici e privati. La seduta è stata l’occasione per la presentazione dei dati sulla stagione turistica 2017, dati che evidenziano un andamento positivo.

Gli arrivi sono stati 95.967 (+10,5% sul 2016), le presenze 674.600 (+3,4%); le strutture ricettive del comune hanno registrato 9mila turisti e oltre 22mila pernottamenti in più rispetto allo scorso anno.

Cecina, come evidenziato dall’analisi del Centro Studi Turistici, accoglie prevalentemente italiani (70% delle presenze) ma la permanenza media degli stranieri risulta essere più lunga (7,5 notti): e se la domanda italiana ha una stagionalità più accentuata (luglio e agosto), quella straniera tende a concentrarsi su luglio con la tendenza ad anticipare la stagione ai mesi primaverili. Il 40,9% dei turisti sceglie una sistemazione alberghiera, mentre la domanda extraalberghiera viene assorbita per gran parte dai 4 campeggi e due villaggi turistici.

“Cecina - ha sottolineato l’assessore Antonio Giuseppe Costantino - deve fare un salto, il passaggio da località balneare a turistica. E per farlo deve lavorare su progetti che puntino alla destagionalizzazione”. In questo senso l’Amministrazione Comunale ha affermato più volte di voler puntare sul turismo sportivo, motivo per cui alla seduta dell’Osservatorio sono state invitate anche le associazioni sportive del territorio. “A livello regionale dal 2008 al 2016 i flussi turistici derivanti dalle varie attività sportive hanno registrato una crescita del 20%. Tra l’altro esistono - ha ricordato il professor Alessandro Tortelli, direttore del CST - molte iniziative di turismo sportivo che sfruttano strutture ‘naturali’, che come sappiamo in questo territorio non mancano”. Ma oltre allo sport esiste un altro polo di attrazione su cui Cecina può e deve puntare: l’enogastronomia. “Il nostro obiettivo - ha illustrato Costantino - è definire un progetto all’interno del quale promuovere manifestazioni che uniscano sport ed enogastromia da organizzare nei periodi di bassa stagione, a partire dal prossimo settembre. Fondamentale in questo senso è la collaborazione di tutti gli attori coinvolti e la volontà di partecipare per lanciare e far crescere questi progetti. Come Amministrazione abbiamo già la disponibilità dei gestori delle strutture sportive comunali a concederle per organizzare manifestazioni. Abbiamo due testimonial ‘sportivi’ di eccezione che sono i campioni olimpionici Giulia Quintavalle e Paolo Bettini. Ora si tratta di mettere insieme idee e proposte”.

A questo scopo sono state inviate richieste di contributi alle associazioni locali sportive e non solo e agli operatori del settore del turismo. L’assessore Costantino ha inoltre ricordato che nel 2017 l’Amministrazione Comunale ha speso circa 300mila euro per l’organizzazione di eventi su tutto il territorio e l’importanza di aver promosso un calendario unico, in modo da evitare sovrapposizioni.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca