QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 12° 
Domani 10°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 13 dicembre 2017

Attualità martedì 05 dicembre 2017 ore 16:26

Cecina e Livorno sono ospedali in rosa

Due bollini rosa assegnati agli ospedali di Cecina e Livorno. Si tratta di ospedali impegnati nella promozione della medicina di genere

CECINA — Gli ospedali di Livorno e di Cecina ha ricevuto da Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna, due Bollini Rosa sulla base di una scala da uno a tre, per il biennio 2018-2019. I Bollini Rosa sono il riconoscimento che Onda, da sempre impegnata sul fronte della promozione della medicina di genere, attribuisce dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne.

Nell’anno del decennale lestrutture ospedaliere premiate sono 306.

La cerimonia di premiazione si è svolta oggi (5 dicembre) a Roma, al Ministero della Salute, e per l'Azienda USL Toscana nord ovest i riconoscimenti per i 5 ospedali ritenuti “a misura di donna” (Apuane, Lucca, Livorno, Cecina e Versilia) sono stati ritirati dal medico di direzione sanitaria Francesca Dinelli, referente per la rete ospedaliera aziendale di questo progetto legato alla salute della donna nel suo complesso.

“E’ questa un’importante certificazione – sottolinea la direttrice generale Maria Teresa De Lauretis – della qualità dei nostri percorsi. Questo obiettivo è stato infatti raggiunto in virtù delle competenze acquisite e dell’impegno di tutto il nostro personale: medici, infermieri, tecnici, ostetriche, amministrativi, che hanno confermato anche in questa occasione professionalità e disponibilità.

In questi anni abbiamo fatto un importante lavoro insieme ai professionisti e questi risultati dimostrano che l’Azienda è in grado di offrire in tutti i suoi territori servizi a misura di donna.

La valutazione delle strutture ospedaliere e l’assegnazione dei Bollini Rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da oltre 300 domande suddivise in 16aree specialistiche. Un’apposita commissione multidisciplinare, presieduta da Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha validato i bollini conseguiti dagli ospedali nella candidatura considerando gli elementi qualitativi di particolare rilevanza e il risultato ottenuto nelle diverse aree specialistiche presentate.

Tre i criteri di valutazione con cui sono stati giudicati gli ospedali candidati: la presenza di aree specialistiche di maggior rilievo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile, l’appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e l’offerta di servizi rivolti all’accoglienza e presa in carico della paziente, come la telemedicina, la mediazione culturale, l’assistenza sociale.

Diverse le novità di questa edizione del Bando: sono state introdotte due nuove specialità, la geriatria e la pediatria, è stata valutata anche la presenza di percorsi “ospedale-territorio” soprattutto nelle aree specialistiche che riguardano patologie croniche come cardiologia e diabetologia e, nell’ambito dell’accoglienza in ospedale, da quest’anno è stato dato rilievo anche alla presenza del servizio di Pet-Therapy rivolto ai pazienti ricoverati.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca