QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 20°23° 
Domani 19°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 01 luglio 2016

Attualità venerdì 04 settembre 2015 ore 17:16

Tarda la perturbazione e l'allerta diventa arancio

Sarà colpita soprattutto la parte meridionale della Regione dove l'allerta scatta dalle 22: sono possibili accumuli di poggia in poche ore

FIRENZE — La sala operativa unificata della Protezione civile regionale ha emesso un nuovo avviso di criticità regionale. L'allerta meteo è valida dalle ore 22 di oggi, venerdì 4 settembre, fino alle ore 18 di sabato 5 settembre.

Nelle province meridionali della regione, nello specifico nella parte sud della provincia di Livorno e nel grossetano, l'allerta arancione per rischio idraulico scatta alla mezzanotte di oggi e resta in vigore fino alle 18 di domani.
Su tutto il territorio centromeridionale l'allerta arancione è invece per temporali dalle 22 di oggi alle 16 di sabato 5 settembre. Stessa durata per la criticità di colore giallo, sempre per temporali, nel territorio centrosettentrionale.

La forte perturbazione si avvicina dal Mediterraneo centrale e interesserà il territorio regionale a partire dalla sera di oggi, venerdì, e per gran parte della giornata di domani, sabato. Sono possibili forti temporali persistenti più probabili dalla sera di oggi sulla Maremma per poi estendersi anche al senese e aretino durante la notte e mattina di domani. In seguito sono ancora possibili fenomeni di forte intensità, ma più brevi e isolati, più probabili sulle zone di nord-ovest.

Per quanto riguarda il rischio temporali, a partire dalla serata di oggi, venerdì, e per tutta la mattina di domani, sabato, sono possibili forti temporali sul centro sud della regione che potranno risultare anche persistenti e accompagnati da intense precipitazioni con accumuli molto elevati in poche ore, oltre che con elevato numero di fulmini, forti colpi di vento e grandinate. Sul resto della regione, i fenomeni persistenti sono meno probabili. In seguito sono ancora possibili fenomeni di forte intensità, ma più brevi e isolati e più probabili sul nord-ovest.
Sono previsti fenomeni molto intensi, che potranno comportare pericoli per l'incolumità delle persone e danni sui beni a carattere diffuso.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro