QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 20°30° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 27 giugno 2016

Attualità giovedì 21 gennaio 2016 ore 16:26

L'Europa di oggi e quella di cent'anni fa

Il Castello Pasquini di Castiglioncello ospita Friendly Feuer: regia e drammaturgia scenica di Marta Gilmore. Appuntamento sabato 23 gennaio

ROSIGNANO MARITTIMO — Friendly Feuer (una polifonia europea) è uno spettacolo/performance multilingue sulla relazione fra l'Europa di oggi e quella di cento anni fa, quando esplose il primo conflitto mondiale. Lo spettacolo si avvale dell’Alto Patrocinio dell’Istituto Svizzero di Roma.

La lente attraverso cui la compagnia guarda le vicende di allora è la condizione di chi a quella “guerra totale” tentò, più o meno consapevolmente, di sottrarsi: disertori, soldati affetti da nevrosi di guerra; soldati che misero in atto tregue informali; le vittime di esecuzioni sommarie e di altri provvedimenti punitivi da parte delle gerarchie militari, e così via, secondo le possibili declinazioni del “fuoco amico” che dà titolo al lavoro. “Un taccuino bianco, una distesa di neve - racconta a proposito dello spettacolo, la compagnia Isola Teatro -. Di pagina in pagina viene abitato, scritto, strappato e poi steso nuovamente a coprire membra, parole, scie mute di azioni già finite. In un'epoca che ti definisce per quello che "fai", proprio quando questo fare si fa più evanescente, confuso e instabile, nell'anno di un centenario che mediaticamente celebra un eccidio quasi dimenticato, facciamo capolino sui campi della Grande Guerra Europea. 

"Non passa lo straniero" si cantava quando il nemico risiedeva entro i confini di Schengen. Oggi sono altri i cimiteri dei morti senza nome e per loro non suona la fanfara. Affrontiamo dunque le tante possibili declinazioni del “fuoco amico” che dà titolo al lavoro, in una narrazione frammentata e corale, una polifonia appunto europea, con una sensibilità estetica che ricorre ai linguaggi del contemporaneo per dialogare con la storia, rifuggendo la retorica rassicurante delle celebrazioni.”

Friendly Feuer ha debuttato all’E45 Napoli Teatro Festival a giugno del 2015 e sarà in scena, nell’ambito del progetto Guerre/Conflitti/Terrorismi, del Teatro di Roma,al teatro India di Roma ad aprile 2016.

Isola Teatro ha iniziato le sue attività nel 2005, con la messa in scena dello spettacolo L’Isola, del drammaturgo sudafricano Athol Fugard, con la regia e la traduzione di Marta Gilmore. Da allora la compagnia ha messo in scena La strada ferrata (finalista Premio Scenario 2007), che ruotava attorno ai nodi dell’adolescenza femminile nel contesto contemporaneo, con il quale il gruppo ha iniziato a misurarsi con un lavoro di scrittura collettiva e costruzione drammaturgica. 

Questo percorso è proseguito con Brucia, ispirato ad un fatto di cronaca – il rogo di un teatrino di periferia da parte di una coppia di fidanzati - spettacolo dal quale è iniziata la collaborazione con il performer brasiliano Alex Guerra. A giugno del 2010 ha debuttato con Senza Lear, una riscrittura della tragedia shakespeariana dal punto di vista delle tre figlie del re, progetto vincitore del Premio Lia Lapini 2009, che ha preso parte al progetto REACT! promosso da Santarcangelo dei Teatri.

Posti limitati si consiglia la prenotazione. Biglietto posto unico 3 euro. Info e prenotazioni ARMUNIA Castello Pasquini – Castiglioncello tel 0586/754202 - 759021 fax 0586/754198 armunia@armunia.eu www.armunia.eu

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità