QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 18° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 21 novembre 2017

Attualità mercoledì 01 novembre 2017 ore 12:00

Nel 2018 tasse invariate e nuovi investimenti

E' quel che prevede l'amministrazione comunale nella variazione al bilancio di previsione approvata in consiglio

ROSIGNANO M.MO — Imposte invariate se non diminuite e interventi di manutenzione straordinaria sul territorio. E' ciò che l'amministrazione comunale ha inserito nella variazione al bilancio di previsione 2017-2019 approvata dal consiglio comunale nella seduta del 31 ottobre 2017 (Pd e Riformisti favorevoli, RDS, SUL, Forza Italia e Movimento 5 Stelle contrari).

La variazione è propedeutica all’approvazione del bilancio 2018 (dovuta entro il 31 dicembre) e consente di effettuare una serie di operazioni illustrate al consiglio dall’assessore al bilancio Daniele Donati.

Secondo quanto riferito dal municipio, si tratterebbe dell’adeguamento del fondo crediti di dubbia esigibilità per rispetto della normativa e del recupero di una serie di risparmi sulla gestione corrente dell’ente effettuati durante l’anno e volti a mantenere invariato l’incremento dell’addizionale IRPEF come posta tecnica di bilancio. Si prevedono incrementi legati al recupero di risorse per la lotta all’evasione per un importo di circa 300mila euro, in particolare legati alla TARI, che consentiranno di ridurre l’imposta comunale per i rifiuti il prossimo anno.Inoltre si registrano vari elementi di revisione della spesa, che consentiranno di destinare risorse per investimenti e interventi strutturali. Tra questi il recupero di entrate legate al riconoscimento dello stato di emergenza a seguito dell’alluvione del 9 settembre, che ammontano a 70mila euro di spesa corrente e 1.120mila euro di fondi stanziati dalla Regione e dal Governo per investimenti, che saranno destinati al ripristino del Centro Diurno l’Albicocco e della Casa Famiglia per anziani (via Carducci) per 120mila euro, e alla ricostruzione del ponte sul Torrente Chioma per un milione di euro. Con i risparmi di spesa nel 2018 saranno finanziati interventi di implementazione dell’illuminazione pubblica, sarà avviato un percorso di ripristino delle pensiline lungo le vie servite dal Trasporto Pubblico Locale, saranno finanziati studi propedeutici alla predisposizione del nuovo Piano Strutturale. L’implementazione delle voci di spesa relative nei bilanci 2018 e 2019 consentiranno la progettazione della nuova scuola delle colline e interventi di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza del Castello Pasquini e per la sicurezza idraulica del laghetto della Spianate, prima dell’affidamento in gestione dell’area con procedura di evidenza pubblica.

“Grazie a queste variazioni, significativamente dovute anche alla lotta all’evasione fiscale, potremo sterilizzare l’aumento di alcune imposte – afferma Donati – e dare delle risposte alle necessità del territorio con interventi di decoro urbano, manutenzione straordinaria e messa in sicurezza”. 

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca