QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 11°28° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 28 settembre 2016

Attualità giovedì 18 febbraio 2016 ore 15:00

Il Comune chiede al Coni 980mila euro

L'Amministrazione partecipa al bando Sport e periferie. In caso di vincita, i soldi andrebbero all'impianto polisportivo Matteo Picchi

ROSIGNANO M.MO — Il Comune di Rosignano Marittimo ha inviato una proposta di intervento al Coni per poter riqualificare l’impianto polisportivo Matteo Picchi in via Gigli (zona Lillatro) a Rosignano Solvay.

La richiesta è stata inviata a seguito di un bando pubblicato dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano: Sport e Periferie prevede 100 milioni di euro per la realizzazione, la rigenerazione o il completamento di impianti sportivi nel triennio 2015-2017.

Attualmente la struttura viene utilizzata per svolgere a livello agonistico discipline come la ginnastica artistica femminile e maschile, la ginnastica ritmica e la pallavolo, ma anche per ospitare competizioni, stage estivi ed allenamenti regionali e collegiali della Federazione Ginnastica Italiana.

Se la proposta sarà ritenuta valida dal Coni sarà possibile realizzare le opere di manutenzione necessarie, acquistare nuove attrezzature ed implementare i servizi disponibili. Per l’intervento sono stati richiesti 980mila euro a fronte di una spesa prevista di 1 milione e 400mila euro.

Si tratta, in definitiva, di una riqualificazione di Rosignano poiché migliorando l’impianto sportivo sarà possibile, non solo accrescere il livello di preparazione degli atleti ed il bacino di utenza, ma anche dare nuove opportunità aggregative ai giovani di tutto il territorio.

Il fondo governativo Sport e Periferie, infatti, intende potenziare l’attività sportiva agonistica nazionale e lo sviluppo della relativa cultura in aree svantaggiate o periferiche, con l’obiettivo di rimuovere gli squilibri economico sociali e di avvicinare i giovani alla cultura sportiva.

Non resta che attendere il responso del Coni che entro il 23 febbraio 2016 dovrà presentare alla Presidenza del Consiglio un piano pluriennale, in cui ripartire il fondo nei progetti approvati.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità