QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 14° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 02 dicembre 2016

Attualità domenica 13 marzo 2016 ore 14:22

I progetti dei giovani italiani

Concluso l'incontro nazionele 'Shake up your city' dedicato a progetti d'innovazione sociale finanziati dal fondo nazionale per le politiche giovanili

ROSIGNANO M.MO — La due giorni conclusasi ieri era rivolta ad amministratori, partner e giovani. Venerdì mattina al Teatro Solvay c'è stato un convegno pubblico a cui hanno partecipato anche gli studenti dell'Itis Mattei di Rosignano e del Polo Cattaneo di Cecina.

Il convegno è stato aperto dall'assessore alle politiche giovanili del Comune di Rosignano Marittimo, Veronica Moretti, che ha definito i giovani “antenne di innovazione”. A seguire hanno preso la parola l’assessore alla partecipazione della Regione Toscana, Vittorio Bugli, e il docente di demografia e statistica sociale Alessandro Rosina, curatore del Rapporto Giovani, la ricerca promossa dall'Istituto Toniolo in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano, avviata nel 2012 su un campione iniziale di 9000 giovani fra i 18 e i 29 anni.

La tavola rotonda è proseguita con Mauro Savini, che ha parlato dei 21 progetti sostenuti da Anci con l'idea di trasformarli in cantieri sperimentatori, Giacomo D'arrigo, che ha approfondito le opportunità offerte ai giovani dall'Europa e dal programma Erasmusplus e i contributi degli innovatori Davide Agazzi, Antonio De Napolo e Annibale D'Elia, che ha presentato il progetto “Bollenti spiriti” realizzato con grande successo dalla Regione Puglia.

Successivamente Tommaso Cannoni di Italia Camp ha presentato alcune esperienze di innovazione e welfare nel campo della sanità, mentre Stephen Benians del British Council ha spiegato come l'innovazione sociale è strumento durevole della distribuzione del potere. Il convegno si è concluso in fine con l'intervento di Giacomo Mangoni, Coordinatore di Anci Giovani Toscana e sindaco del Comune di Agliana.

Per i partecipanti iscritti a “Shake up your city” i lavori sono proseguiti, nel pomeriggio di venerdì e la mattina di sabato al centro culturale Le Creste, dove divisi per gruppi hanno affrontato vari temi di interesse (tra cui innovazione sociale, politiche giovanili, partecipazione, sostenibilità e co-progettazione delle “città di domani”), scambiando idee, punti di vista e buone pratiche. Durante i laboratori i ragazzi di Rosignano del progetto Spiders hanno così potuto confrontarsi con altri soggetti, che come loro cercano di innovare la propria città, che si tratti di Vercelli, Brindisi o Prato!

La mattinata di sabato si è conclusa nella sala auditorium di piazza del Mercato, dove sono state presentate per punti problematiche, contaminazioni, soluzioni e questioni aperte, emerse nei sette gruppi di lavoro. Amministratori, partner e giovani hanno concordato nel ribadire l'importanza della collaborazione tra attori diversi per la buona amministrazione del bene pubblico e una progettazione efficace e condivisa delle azioni da intraprendere.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Info Aziende

Lavoro