QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 10° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 24 novembre 2017

Sport venerdì 26 maggio 2017 ore 15:22

La grande festa dei Trappers

Football americano, i Trappers Cecina chiudono alla grande: regolati i Sirbons 59 a 13. La fine del campionato è una festa

CECINA — Ore 16.43, il capo ref solleva la palla al cielo: è finita. I Trappers Cecina schiantano i Sirbons Cagliari con un 59 a 14 che non lascia adito a dubbi e chiude la stagione dei rossoblu che arrivano ad un soffio dal sogno play off. 

C’era tutto per fare bene, sabato, allo stadio Martellacci di Cecina: il pubblico delle grandi occasioni, un bel sole e tanta voglia di chiudere in bellezza la regular season. Che non sarebbe stata una giornata semplice per i Sirbons lo si è capito fin dalla prima azione.

Dopo il kick off, infatti, i Trappers partono dalle loro 20: snap, la linea apre un’autostrada tra le maglie sarde e Giovannini, schierato runner, accetta l’invito e corre le 80 yard che lo separano dalla end zone avversaria.

Touchdown.I Sirbons, non sembrano subire il contraccolpo psicologico e riescono ad arrivare nella red zone avversaria, ma è lì che sale in cattedra la defense cecinese che costringe gli isolani a provare il calcio da tre punti che viene bloccato. Palla nuovamente all’attacco toscano con il punteggio che resta sul 7 a 0.

l drive successivo dimostra come la linea d’attacco rossoblu sia in giornata di grazia. I blocchi funzionano alla perfezione e premettono alla squadra di risalire tutto il campo fino al td, ancora di Giovannini, su corsa: 14 a 0.La crescita nel gioco messo in mostra dalla squadra di coach Basiliani è evidente e si manifesta nei due touchdown su lancio, a cavallo tra il primo ed il secondo quarto di gioco, con Dal Canto e Nannini che trovano, rispettivamente, Bani e Gentile in end zone. Proprio Gentile festeggia così, nel migliore dei modi, l’esordio con la Nazionale Under 19 avvenuto i primi di maggio in Serbia. 

Tra i due td pass, poi, l’ennesima corsa di un inarrestabile Giovannini ed il calcio di Margutti. In totale saranno ben 5 i punti messi a segno dal “vichingo” ormai noto come “gran piede”. A questo punto il primo tempo sembra destinato a chiudersi con Cagliari in possesso palla e sul 35 a 0, ma su una grande azione della difesa cecinese è Ballantini che sfodera un big play mostruoso recuperando un fumble e riportandolo in end zone: 41 a 0.Durante l’intervallo sui volti dei giocatori Trappers, fino a poco prima tesi e concentrati, iniziano a comparire larghi sorrisi figli di una prestazione che rispecchia, in pieno, quanto richiesto dal coaching staff. Ma il football americano è uno sport che non ammette cali di tensione, soprattutto se sull’altra side line c’è una squadra coriacea e grintosa come i Sirbons Cagliari. 

Nel terzo quarto i sardi approfittano degli spazi lasciati liberi dai cecinesi e vanno a segno ben due volte con Vacca e Fadda; portando il punteggio sul 41 a 14.Il rapido uno - due sembra risvegliare l’attacco rossoblu che porta il veterano Dal Canto a segnare il touchdown del 47 a 13. Grande emozione per il quarterback cecinese che chiude la carriera con un’ottima prestazione impreziosita dalla segnatura da 6 punti. L’ultimo quarto di partita scorre via con i Trappers che allungano ancora, prima con una corsa di 30 yard conclusa in end zone da Mancini, poi con Cappellini che rompe ben due placcaggi e corre 65 yard chiudendo una spettacolare azione con il touchdown che fa calare il sipario sul match: 59 a 14.

Grande festa, al fischio finale, con il pubblico che ha salutato calorosamente la vittoria della squadra di casa che vuol dire terzo posto nel girone. Dopo il match è stato il momento di salutare affettuosamente tre giocatori: Daniele Cerrai, Gianluca Ciurli e Adriano Dal Canto; costretti a smettere per raggiunti limiti d’età ma che continueranno sicuramente a lavorare attivamente per il team.La giornata si è conclusa con la classica festa in onore del team sardo: un banchetto degno di un matrimonio ha salutato il ritorno a Cagliari degli uomini del Presidente Cappai. 

Un’amicizia, quella che lega i due team, capace di regalare sempre bellissime giornate di sport.Le attività dei Trappers Cecina, però, non finiscono con la chiusura del campionato. La squadra, infatti, ha deciso di avviare un progetto di allenamenti in off season che saranno aperti a tutti coloro i quali volessero avvicinarsi a questo sport partendo dalle basi. Sarà anche l’occasione per avviare i contatti con i numerosissimi ragazzi che si erano detti interessati al progetto Under 13, 16 e 19.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Sport

Attualità