QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 18°22° 
Domani 19°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 31 luglio 2016

Attualità mercoledì 16 marzo 2016 ore 12:00

"Dov'è il progetto per l'ospedale?"

Lucibello Piani

Il consigliere Lucibello Piani attacca il sindaco Lippi: "Nulla è reso pubblico, forse temono una rivoluzione di piazza?"

CECINA — "A sole due settimane dalla scadenza prevista dalla nuova legge di riorganizzazione sanitaria voluta dal Pd e dal Presidente della Regione Enrico Rossi i sindaci non hanno presentato ai loro consigli comunali alcun progetto". Va dritto al punto Lucibello Piani, capogruppo dei movimenti civici dell'Unione, chiedendo al sindaco Samuele Lippi lumi sul futuro dell'ospedale.

"Lo scorso anno, durante il consiglio comunale aperto di Rosignano, alle nostre accuse che non c’era nulla di concreto dietro i ripetuti annunci di rivoluzionari progetti per salvare l’ospedale di Cecina unendolo a Piombino, fu Samuele Lippi a rispondere con la solenne promessa di un percorso di condivisione con tutti i consigli comunali della bassa val di Cecina da svolgersi nei primi mesi del 2016, stiamo ancora attendendo".

"Lippi - prosegue Lucibello Piani - ha tergiversato un anno intero, probabilmente con l’obbiettivo di far digerire decisioni indigeribili e già prese senza alcuna condivisione con i territori. Ci si chiede, se mai esiste un progetto, quali siano le proposte concrete in merito alla suddivisione delle funzioni ospedaliere tra Piombino e Cecina e
quale sia l’integrazione di Cecina con Livorno o con la zona di Pisa".

Piani accusa poi l'Amministrazione di scarsa trasparenza: "Non avendo condiviso alcun progetto ancora una volta le decisioni saranno prese altrove tagliando fuori da ogni possibile dibattito i cittadini e il territorio".

Il consigliere giudica "Allarmante che i sindaci non si ribellino forse tranquilli nel lasciare il cerino in mano a Lippi o forse consci che la Val di Cecina non è un territorio tenuto in gran considerazione a Firenze e che solo una voce forte, oggi assente, potrebbe cambiare lo stato delle cose".

"Purtroppo dobbiamo constatare che tutti i nostri appelli ai sindaci dei comuni della bassa val di Cecina sono rimasti inevasi - conclude Piani - e il loro silenzio li rende corresponsabili di quanto succederà, a meno che in queste due settimane non presentino nei consigli comunali il promesso progetto, sarebbe una gradita e democratica sorpresa".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca